Libri UniversitariPivano Fernanda Pivano Tutti i Libri
Sei in home/ Tutti i libri di Fernanda Pivano
RICERCA AVANZATA
I libri di testo adottati nelle Università italiane, divisi per facoltà. Con link diretti alle principali librerie on-line, per comprarli comodamente da casa e riceverli, anche in contrassegno, in 3-4 giorni lavorativi.

Fernanda Pivano

 
Web www.libri-universitari.it
profilo autore
 

 

Fernanda Pivano

 

 

 

 

 

 

Dal sito ufficiale www.fernandapivano.it

Fernanda Pivano

AUTOBIOGRAFIA IN BREVE


- 1917 Nasce a Genova
- 1941 Laurea in Lettere con tesi su Moby Dick
- 1943 Traduzione di Spoon River Anthology di E.L. Masters - Einaudi
- 1948 Incontro con Hemingway a Cortina
- 1949 Traduzione di Addio alle armi di E. Hemingway Mondadori
- 1953 Introduzione a Di qua dal Paradiso di F.S. Fitzgerald - Mondadori
- 1956 Primo viaggio in USA
- 1959 Prefazione a Sulla strada di J. Kerouac - Mondadori
- 1961 Primo viaggio in India
- 1964 Introduzione a Poesie degli ultimi americani Feltrinelli
- 1964 Traduzione e cura di Jukebox all'idrogeno di A. Ginsberg - Mondadori
- 1971 Introduzione a cura di L'altra America negli Anni Sessanta - Officina
- 1972 Raccolta di saggi Beat, Hippie, Yippie - Arcana
- 1976 Raccolta di saggi C'era una volta un beat - Arcana
- 1982 Introduzione e cura di Quello che mi importa è grattarmi sotto le ascelle - Intervista a Bukowski Sugar
- 1995 Raccolta di saggi Amici scrittori - Mondadori
- 2000 I miei quadrifogli - Frassinelli

 

TUTTI I LIBRI DI FERNANDA PIVANO

Fernanda Pivano
Fernanda Pivano I miei amici cantautori

Dai giganti Bob Dylan "una specie di Omero del ventesimo secolo" e De André, "il nostro poeta più bravo", ai maledetti Jim Morrison e Kurt Cobain, Fernanda Pivano incontra e racconta i poeti rock. Scrive a Vasco Rossi "le tue mani grondano immaginario collettivo" e spiega Ligabue "un miracolato, capace di dire la cosa più giusta, semplice e popolare al momento giusto". E poi ancora Jovanotti, o Vinicio Capossela, Laurie Anderson, David Bowie, John Cage, Piero Ciampi, The Fugs, Francesco Guccini, Lou Reed, Patti Smith, Bruce Springsteen. Il libro raccoglie il meglio dei suoi scritti sull'argomento, introdotti e commentati da pagine inedite..

Mondadori. Ingrandimenti. 2005.

 

Fernanda Pivano
Fernanda Pivano Pagine americane. Narrativa e poesia 1943-2005

Questo volume raccoglie gli scritti - prefazioni, introduzioni e postfazioni che gli editori italiani hanno chiesto a Fernanda Pivano, in un arco di tempo di oltre sessant'anni, per presentare ai lettori le opere degli autori statunitensi. Dal primo scritto su Edgar Lee Masters del 1943 e fino a oggi la studiosa ha svolto un lavoro ininterrotto di approfondimento e divulgazione della letteratura d'oltreoceano. Scorrendo il testo se ne percorrono le diverse tappe, significative non solo degli interessi e dell'impegno dell'autrice, ma anche dei tempi e dei modi secondo i quali le opere di alcuni grandi scrittori americani sono state pubblicate nel nostro paese.

Frassinelli. Saggi. 2005.

 

Fernanda Pivano
Fernanda Pivano The beat goes on

Fernanda Pivano è stata protagonista e testimone dei più interessanti fermenti letterari del secondo Novecento, amica, ambasciatrice e complice di autori ormai leggendari. E per questo che guardare questo album privato è un po' come veder scorrere le immagini, e anche sentire gli odori, gli schiamazzi e le pulsazioni, della cultura americana e italiana degli ultimi cinquant'anni. Ci sono la foto di classe con Primo Levi o quelle in salotto con Quasimodo, Montale e Vittorini. Ci sono tante lettere che cominciano con "Dear Nanda..." e in fondo hanno la firma di Hemingway, di Kerouac o di Ginsberg. Ci sono i bigliettini di Bukowski e le dediche di Henry Miller, i ritratti di lei fatti da Gregory Corso e i disegni di Ferlinghetti.

Mondadori. 2004.

 

Fernanda Pivano
Fernanda Pivano Beat hippie yippie

Un saggio completo e chiaro che fa il punto della situazione su quello che fu il movimento giovanile negli USA negli anni anteriori al mitico Sessantotto e al suo confluire in vero e proprio impegno politico. Articoli scritti immediatamente dopo i fatti, che ripresentano quei lontani episodi come appena accaduti, commentati con partecipazione. La storia di quel grande laboratorio americano, in cui si preparavano e andavano maturando quelle teorie che di lì a poco avrebbero infiammato l'Europa. Il Beat e l'Underground, il teatro che passa dalla Contestazione alla Strumentalizzazione, la vecchia e nuova Sinistra, il problema razziale, il pacifismo e la non-violenza.

Bompiani. I lemuri. 2004.

 

Fernanda Pivano
Fernanda Pivano C'era una volta un beat

Nasce alla fine degli anni '50, con la prima marcia antinucleare, i primi jeans e i primi sacchi a pelo, con il sogno della fratellanza e della liberazione dal conformismo e da ogni imposizione in materia di morale e di sesso. E' la generazione beat. La loro protesta e la loro utopia è racchiusa nelle opere scandalose di poeti e scrittori americani che Fernanda Pivano, una giovane studiosa innamorata dell'America, scopre durante i dieci anni di ricerca seguiti al suo primo viaggio negli Stati Uniti, nel 1956. In questo libro le storie di Kerouac e Ginsberg, Ferlinghetti e Burroughs si intrecciano al racconto del lavoro svolto dalla Pivano per diffondere in Italia le pagine di quei giovani contestatori.

Frassinelli. Saggi. 2003.

 

Fernanda Pivano
Fernanda Pivano Quello che importa è grattarmi sotto le ascelle. Intervista Bukowski

Fernanda Pivano intervista Charles Bukowski

Fernanda Pivano incontra Charles Bukowski e lo fa parlare, quasi a ruota libera. Ne esce un ritratto incisivo di uomo e di artista. Precedute da una biografia dell'autore, la Pivano pone le sue domande, oscillando tra le questioni fondamentali e le piccole cose che fanno la vita di tutti i giorni.

Feltrinelli. Universale Economica. 2003.

 

Fernanda Pivano
Fernanda Pivano De André il corsaro

I testi contenuti in questo volume provengono, come spiega il testo introduttivo, da un ciclo di incontri a cadenza annuale intitolato "De André il corsaro", promosso dal Comune di Borgomanero. Con un'eccezione: il saggio di Fernanda Pivano, che accosta il mondo poetico di De André a quello di Bob Dylan, è stato scritto originariamente in occasione dell'attribuzione a Dylan e a De André del Premio Librex-Montale nel 2001.

Interlinea. Alia. 2002.

 

Fernanda Pivano
Fernanda Pivano Mostri degli anni Venti

La poesia senza tempo di Edgar Lee Masters, la rivoluzione stilistica di Hemingway, Francis Scott Fitzgerald bello e dannato, Dorothy Parker e la sua penna acuminata, il cupo realismo di William Faulkner, sono descritti a tutto tondo dalla prosa di Fernanda Pivano. Il testo, pubblicato per la prima volta nel 1976 per il Formichiere, ripreso nel 1982 dalla Bur di Rizzoli, è uscito con l'aggiunta di un brano tratto da un libro di Fitzgerald nel 1994 per La Tartaruga.

La Tartaruga. Saggistica. 2002.

 

Fernanda Pivano
Fernanda Pivano Mostri degli anni Venti

E' una biografia appassionata, basata su documenti di prima mano e lettere inedite, questa che Fernanda Pivano ha dedicato a Hemingway, lo scrittore-mito del Novecento, cui fu legata da un profondo sodalizio professionale. Dalle pagine, che non si succedono in ordine cronologico, ma sotto l'incalzare dei ricordi e delle emozioni, emerge in una luce nuova la figura di questo genio sfortunato che, con un sorriso triste fino alla disperazione, diceva di aver conquistato il Nobel solo perché nel libro "Il vecchio e il mare" non c'erano parolacce. Dalle stesse pagine emerge un mondo dove il ritratto della realtà è intriso di tragedia e di amore per la vita..

Bompiani. I lemuri. 2001.

 

Fernanda Pivano
Fernanda Pivano Viaggio americano

Il viaggio della Pivano porta con sé le voci, le figure e le storie dei protagonisti della vita culturale americana del novecento: Fitzgerald, Hemingway, Cowley, la Parker, Faulkner, Algren, Ginsberg, Kerouac, Corso, Williams, Carver, la Jong, Pynchon, la Highsmith, McInerney e Ellis, solo per citarne alcuni. La passione dell'autrice ci trasforma in compagni di strada e di avventura e siamo lì quando Hemingway studia la "profondità azzurra" delle Tortugas, quando Kerouac si sveglia improvvisamente famoso dopo una recensione a "Sulla strada" apparsa sul "New York Times".

Bompiani. I lemuri. 2001.

 

Fernanda Pivano
Fernanda Pivano Dopo Hemingway. Libri, arte ed emozioni d'America

Il viaggio della Pivano porta con sé le voci, le figure e le storie dei protagonisti della vita culturale americana del novecento: Fitzgerald, Hemingway, Cowley, la Parker, Faulkner, Algren, Ginsberg, Kerouac, Corso, Williams, Carver, la Jong, Pynchon, la Highsmith, McInerney e Ellis, solo per citarne alcuni. La passione dell'autrice ci trasforma in compagni di strada e di avventura e siamo lì quando Hemingway studia la "profondità azzurra" delle Tortugas, quando Kerouac si sveglia improvvisamente famoso dopo una recensione a "Sulla strada" apparsa sul "New York Times".

Pironti. 2000.

 

 

Un po' di emozioni Una favola
Fandango. 2002. Pagine d'Arte. 2001.

EURO 14,00. Per riceverlo a casa clicca qui

EURO 15,50. Per riceverlo a casa clicca qui

 

I miei quadrifogli La mia kasbah
Frassinelli. 2000. Marsilio. 1998.

EURO 12,39. Per riceverlo a casa clicca qui

EURO 15,50. Per riceverlo a casa clicca qui

 

Album americano. Dalla generazione perduta agli scrittori della realtà virtuale Dov'è più la virtù
Frassinelli. 1997. Marsilio. 1997.

EURO 12,39. Per riceverlo a casa clicca qui

EURO 15,50. Per riceverlo a casa clicca qui

 

 

 

 

RICERCA AVANZATA
Titolo:
Autore:
Editore:
Argomento:
Esegui la ricerca:
 

 

Google